Manutenzione degli infissi in PVC

manutenzione infissi pvc

Diamo alcuni accenni alla pulizia degli infissi in pvc, un’operazione di manutenzione molto utile, seppur banale, che può effettivamente aiutare a prolungare il perfetto stato dei profilati e dei componenti che configurano l’infisso in pvc.

A differenza di altri materiali quali il legno, un infisso realizzato in PVC non ha bisogno di manutenzione assidua. Una finestra o una porta in legno deve essere sottoposta, generalmente ogni 10 \15 anni, a un’operazione di sverniciatura e riverniciatura per ristabilire lo strato protettivo.

Con il PVC tutto questo non occorre. Tutto ciò che occorre fare è pulire gli infissi con detergenti tensioattivi o miscele a base di acqua e sapone.

La pulizia deve interessare

  • telaio
  • battenti
  • chiusure e cerniere
  • guarnizioni

La pulizia dell’infisso, quindi sia del telaio sia dei battenti e delle guarnizioni garantisce una vita più lunga all’infisso stesso.

È importante, quando si sceglie il sapone per pulire gli infissi, scegliere un prodotto a ph neutro e non utilizzare prodotti abrasivi che potrebbero graffiare il rivestimento del PVC. Se viene graffiato o abraso, infatti, il PVC perde la propria lucentezza e diventa opaco.

Oltre alla pulizia occorre anche controllare che le cerniere e gli elementi di chiusura siano lubrificate e, nel caso, provvedere con un prodotto tecnica. La stessa vasellina tecnica potrebbe applicata sulle guarnizioni ripulite per garantirne una chiusura ermetica.